Permessi, certificazioni, autorizzazioni.

Molti prodotti devono ottenere una certificazione o una approvazione che li rende commercializzabili nel territorio degli USA.

I prodotti alimentari necessitano dell'approvazione della FDA (Food and Drug Administration) che o da sola o in collabrazione con altre agenzia dello stato approva o rifiuta in dogana prodotti alimentari destinati al pubblico. 

La Food and Drug Administration (Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali, abbreviato in FDA) è l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. Si occupa di  farmaci, alimenti, integratori alimentari, additivi alimentari, mangimi e farmaci veterinari, attrezzature mediche,  sangue, emocomponenti, emoderivati per trasfusioni e cosmetici.

La procedura attualmente in vigore nasce nel 2002 a fini antiterroristici (Public Health Security and Bioterrorism Preparedness and Response Act"BTA") ed è stata rivista nel 2011.

Esegue controlli sia prima dell'entrata negli USA dei prodotti a messa sul mercato che dopo la commercializzazione. 

Presso la FDA devono essere registrati:

  • Gli stabilimenti che producono e confezionano prodotti alimentari e alcolici diretti negli Stati Uniti
  • Un agente per le comunicazioni alla FDA, agente statunitense residente negli USA. Si occupa di tutte le comunicazioni con la FDA e ne garantisce la veridicità.
  • L'azienda esportatrice

L'esportatore deve dar Notifica alla FDA ogni qualvolta invia prodotti alimentari o alcolici negli Stati Uniti entro cinque giorni dalla prevista data di arrivo, indicando le informazioni necessarie, quali la descrizione del prodotto o bevanda. Una volta data la notifica, la FDA assegna un numero di riferimento che deve essere allegato ai documenti di spedizione.

In seguito all'arrivo delle merci la FDA si riserva il diritto di ispezionare i carichi e di analizzare campioni. La qui un prodotto può essere approvato non approvato.

Carni, bianche o rosse, e le uova, sono soggette all'ispezione del Ministero dell'Agricoltura, United States Department of Agriculture.
L'importazione di Carni, bianche o rosse, uova e prodotti trasformati e` disciplinata dal Ministerodell'Agricoltura ed il loro ingresso nel paese deve essere preceduto da appositi controlli operati congiuntamente dall' Animal and Plant Health Inspection Service (APHIS) e dal Food Safety and Inspection Service (FSIS).
Soltanto la carne e il pollame proveniente da paesi ed allevamenti "riconosciuti" dagli Stati Uniti possono essere importati nel paese.
I prodotti caseari sono soggetti a quote di importazione. Per questi e` richiesta generalmente, da parte del Servizio estero per l'Agricoltura (Foreign Agricultural Service) del Ministero dell'Agricoltura, una licenza annua di importazione.

Per elettrodomestici, strumenti di lavoro, macchine utensili, giocattoli e altri beni vanno considerati gli standard di sicurezza e le certificazioni che in ciascun ambito sono richieste. A seconda del prodotto si devono identificare le Regulatory Agencies competenti e provvedere a verifiche ed adeguamenti. Ricordiamo che l'adeguamento agli standard non assolve dalla responsabilità civile ma stabilisce un "livello minimo" di attenzione da parte del produttore.

Tra i servizi elenchiamo:

  • Identificazione delle certificazioni richieste e delle relative Regulatory Agencies.
  • Identificazione delle agenzie/laboratori specializzati nella realizzazione dell'iter necessario all'ottenimento di permessi, certificazioni o approvazioni.
  • Controllo dell'esecuzione degli iter necessari per l'ottenimento dei requisiti.
  • Controllo degli obblighi in materia di etichettataura.
  • Assistenza nella realizzazione di corretta etichettatura In collaborazione con agenzie di fiducia.
  • Controllo di documentazione "a corredo" ovvero manuali d'uso, guide, istruzioni e libretti di manutenzione.

Contattateci per ogni informazione o richiesta.

Modulo contatti